Ci sono tanti modi di “consumare” che possono corrispondere a precise scelte, a stili di vita cercati, a situazioni contingenti o anche al caso. Sicuramente il modo in cui ciascuno di noi “consuma” e sceglie ciò che mangia dice molto delle personalità, dei gusti, delle appartenenze cultuali o generazionali, delle società in cui viviamo e delle nostre relazioni. Il cibo è parte dello stile di vita di tutti noi e diventa a suo modo un brand in cui riconoscersi o meno. Che può unire o dividere in base ai messaggi che trasmette o tace, agli elementi di forte identità che porta con sé, al suo essere talvolta perfino intrattenimento mediatico.

Il cibo e i prodotti alimentari inoltre definiscono l’area in cui immediatamente si comprende il fenomeno del consumo. Conoscere gli alimenti, domandarsi da dove provengono i cibi che mangiamo e che viaggio fanno per arrivarci, saper riconoscere le loro trasformazioni e imparare a leggerne le caratteristiche che garantiscono sicurezza e qualità, è il primo e fondamentale passo per essere consumatori consapevoli di cibo, uno dei bisogni primari dell’uomo.