Parole chiave:

Oggetti, Merci, Consumo Consapevole, Relazione, Spazio, Scelte di Consumo.

Finalità:

– Sviluppare la consapevolezza dell’impatto che ha la vita quotidiana sull’ambiente
– Far comprendere che le singole scelte di consumo possono influire sulle scelte collettive;
– Sviluppare la consapevolezza sulla relazione reciproca tra uomo, cose e ambiente.

Destinatari:

Scuola dell’infanzia (5 anni), Scuola primaria e Scuola secondaria di I e II grado.

Durata:

Tre incontri di due ore (due a scuola, uno presso il punto vendita Coop).

Dove:

Sale punto d’incontro Coop, tutte le sedi.

I bambini e i ragazzi vivono quotidianamente spazi, luoghi e ambienti con cui dialogano, in cui conducono esplorazioni, creano relazioni, si strutturano e si formano. La casa, la scuola, il parco, la palestra, il supermercato… sono alcuni degli spazi di vita ed educativi che i bambini e i ragazzi abitano e fanno così diventare luoghi di esperienza concreta. Quanto la vita quotidiana, anche dei più piccoli, è condizionata dagli ambienti (naturali e antropici) e dagli oggetti che ci circondano? La relazione reciproca e dialettica tra persone, oggetti e ambiente è al centro di questo percorso educativo e sarà sperimentata in vari spazi educativi tra cui il supermercato utilizzato come laboratorio didattico e luogo di relazioni sociali in cui vivere esperienze formative e sperimentare percorsi di apprendimento per un consumo consapevole. Di pari passo all’avanzata progressiva degli spazi virtuali, il supermercato sarà dunque, al contrario, una “piazza” reale da scoprire e vivere nella sua globalità.
Attraverso il cooperative learning e learning by doing, il percorso propone un viaggio e una riflessione sugli stili di vita, sulle scelte di consumo e sul loro impatto sull’ambiente stimolando lo sviluppo del pensiero critico come consumatore consapevole e attivo.